Hotel Arnika Wellness

A cavallo tra Moena e Falcade

Moena, La Fata delle Dolomiti… e la Perla Alpina

All’alba e al tramonto le cime innevate che avvolgono Moena si tingono di rosa, aggiungendo suggestioni fiabesche ad uno scenario già di per sé incantevole. Per questo fenomeno naturale di rifrazione luminosa che ha nelle Pale di San Martino di Castrozza (a sud di Moena) la sua espressione più eclatante, la località più popolata della Val di Fassa è soprannominata la “fata delle Dolomiti”.

Questo dono della natura, l’enrosadira, avrebbe una suggestiva spiegazione leggendaria che fa capo alla triste vicenda del Re Laurino. Il Re viveva insieme all’adorata figlia Ladina in uno splendido giardino di rose, ma un giorno la fanciulla innamoratasi del cavaliere del Latemar, decide di fuggire insieme a lui lasciando nella disperazione il vecchio padre. L’ira del Re trasformò il giardino di rose in montagna di roccia (Catinaccio Rosengarten) il cui colore rossastro sarebbe, dunque, l’unica traccia dell’antico splendore. Leggende a parte, a Moena le suggestione paesaggistiche non mancano, essendo circondata da gruppi dolomitici quali il Latemar, la Valaccia e le verdi propaggini del valico di Costalunga.

Moena non è una di quelle città colme di musei, monumenti o chiese da visitare, piuttosto è un tipico centro di villeggiatura dove la maggior parte delle attrazioni derivano dalla spettacolarità della natura circostante e dalla possibilità di praticare tutti gli sport invernali, grazie a strutture ricettive di qualità superiore.

Vi segnaliamo solo un paio di posti che dovete assolutamente visitare: la chiesa di San Vigilio che domina Moena e l'insolito museo "la Bottega del Pinter", laboratorio del bottaio Domenico Dellantonio che qui svolse la sua attività.

Fa parte dell’ospitalità ladina prendere per la gola gli ospiti e Moena non fa eccezione a questa tradizione. Sapori tipici del luogo – come il formaggio detto il Puzzone di Moena, lo Spetz tsaorì e molti altre specialità.

Ma la vera attrazione sono le Dolomiti che circondano Moena facendone la località più bella del Trentino Alto Adige.

Falcade

A soli 45 km dall’autostrada Venezia-Belluno ed a circa un’ora dall’autostrada Milano-Brennero (uscita Egna/Ora) Falcade è un altopiano facile da raggiungere per chi abita nelle città della pianura. A 1.100 m sul livello del mare, si trova ad un’altitudine ideale per la ricarica del nostro fisico: sport, benessere e relax ad ogni età e per tutta la famiglia.

Falcade è una rinomata località sciistica: gli impianti di risalita partono direttamente dal paese per portarvi alla Skiarea Trevalli ed ai suoi 100 km di piste… un vero ” Tour di Emozioni”. Da non dimenticare lo Sci Nordico, in centro paese, il pattinaggio, lo snow tubing, le passeggiate con le ciaspole (racchette da neve), le gite in motoslitta… Tanti divertimenti per le vostre giornate sulla neve!

D’estate il paese offre splendide e suggestive escursioni, sia a piedi che in mountain bike, in un ambiente incontaminato di rara bellezza naturalistica, con confortevoli rifugi e punti d’appoggio in quota, per godere del panorama delle nostre montagna. Oppure potete semplicemente rilassarvi immersi nel verde della natura.

Le nostre offerte